Latte bruciato: qualche trucco per evitare di buttarlo

Entro un certo limite è comunque tecnicamente ancora utilizzabile e sicuro da consumare

Quando si sta preparando una gustosa crema pasticcera o un semplice porridge per la colazione, l’ingrediente fondamentale è il latte correttamente riscaldato. Tuttavia, qualche minuto di troppo sul fornello o una temperatura troppo alta possono facilmente mandare tutto a carte quarantotto. Ma è possibile salvare la ricetta con un modo molto semplice ed evitare quindi di iniziare da capo.

Dopo aver parlato dei vari modi in cui è possibile usare il latte una volta che è stata superata la data di scadenza (ad esempio è possibile impiegarlo per realizzare delle efficaci maschere di bellezza, oppure per pulire utensili e mobili di casa) vediamo ora cosa si può fare se, sbadatamente, lasciamo il nostro pentolino sul fuoco un po’ più del dovuto.

È opportuno quindi aggiungere quel tocco in più che non solo evita lo spreco di latte, ma rende questa preziosa bevanda ancora più gustosa: il consiglio che alcuni danno è quello di aggiungere qualche spezia come cannella, alloro, chiodi di garofano o del cardamomo; secondo altri invece si può anche usare il sale come neutralizzante.

latte scadenza

 

Latte bruciato: qualche trucco per evitare di buttarlo

Il perché è molto semplice: quando si brucia, il latte è comunque tecnicamente ancora utilizzabile e sicuro da consumare. Il cambiamento più significativo è il suo sapore. L’aggiunta di spezie o sale toglie quel gusto bruciato mascherandolo, per crearne uno forse ancora più appetibile e sfizioso. Per questo aggiungere taluni aromi è una soluzione conveniente.

C’è però un limite oltre il quale non si può andare, il sito Pastry Chef concede al latte un “periodo di grazia” di 10/15 secondi a 100 gradi: una volta che si è creata una pellicola colore scuro in superficie, nessuna quantità di spezie o altro tentativo di mascheramento della ricetta può salvarla e, a malincuore, saremo costretti a buttare tutto.

LEGGI ANCHE > Latte scaduto: alcune originali idee su come usarlo

Latte bruciato: qualche trucco per evitare di buttarlo