Comunicato Stampa ATS Lombardia

1 GIUGNO 2020: GIORNATA MONDIALE DEL LATTE 

IL LATTE, PREZIOSO ALLEATO IN UNA DIETA SANA ED EQUILIBRATA 

Il 1° giugno ricorre la Giornata Mondiale del Latte; in questa occasione, il Direttore Generale, Salvatore Mannino e gli specialisti in ambito nutrizionale dell’ATS della Val Padana, intendono sottolineare l’importanza del latte vaccino nella nostra alimentazione.

Il latte è, dopo l’acqua, la bevanda più diffusa al mondo, ma è anche un alimento fondamentale per la nutrizione, non a caso da sempre considerato prezioso alleato della salute. Il latte è un alimento base dal punto di vista nutrizionale, ricco di acqua e con un alto contenuto di nutrienti. Nell’ambito di una dieta varia ed equilibrata, il suo consumo regolare può contribuire in modo significativo a migliorare il livello di salute della popolazione. Negli ultimi vent’anni, tuttavia, i suoi benefici sono stati messi in discussione, spesso in modo infondato; questo ha comportato una riduzione dei consumi di latte e dei suoi derivati, attualmente inferiori rispetto alle 2-3 porzioni giornaliere suggerite anche dalle ultime linee guida per una sana alimentazione.

“L’elemento più importante del latte – spiega la dottoressa Francesca Mondini, Dietista dell’Unità Operativa Complessa Igiene Alimenti e Nutrizione di ATS della Val Padana – è il calcio, presente in una forma particolarmente facile da assorbire e da utilizzare. È essenziale per l’organismo durante tutte le fasi della vita e deve essere assunto quotidianamente attraverso l’alimentazione, in quanto indispensabile per la formazione e il mantenimento di ossa e denti, per la regolazione e lo svolgimento di diversi processi fisiologici, come la conduzione degli impulsi nervosi, la contrazione dei muscoli e la coagulazione del sangue. La presenza di fosforo rende, inoltre, migliore la biodisponibilità del calcio, favorendone l’assorbimento e l’utilizzazione. Oltre al calcio ed al fosforo, tra i sali minerali presenti nel latte si possono citare fosfati, citrati, potassio, sodio, cloruri, ferro, rame, zinco, magnesio. Il latte è anche una fonte di proteine ad alto valore biologico grazie alla presenza di tutti gli aminoacidi essenziali. Le proteine totali costituiscono il 3,1-3,5%. Lo zucchero principale del latte è il lattosio, che costituisce il 90% dei carboidrati del latte. I carboidrati costituiscono la fonte più importante di energia per il nostro organismo.”

IL LATTE E LE FUNZIONI INDISPENSABILI PER LA CRESCITA, IL METABOLISMO E LA SALUTE

Nel latte sono presenti le vitamine liposolubili A, D, E, K e le idrosolubili del gruppo B che sono coinvolte in numerose funzioni indispensabili, come la crescita, il metabolismo e il mantenimento della salute. La loro concentrazione è soggetta a riduzione nei trattamenti termici di risanamento e di conservazione. Altra componente fondamentale sono i grassi, che forniscono energia concentrata e svolgono funzioni indispensabili per la vita. Il latte vaccino, anche quando intero, non contiene più del 4% di grasso. Direzione Generale Ufficio Relazioni con il Pubblico e Comunicazione Comunicazione

CIATS_01.09.02 Sede Legale: Via dei Toscani, 1 46100 Mantova – C.F. P.Iva 02481970206 – www.ats-valpadana.it – protocollo@pec.ats-valpadana.it Sede Territoriale: Via dei Toscani, 1 46100 Mantova – 0376 334214 – comunicazione@ats-valpadana.it Sede Territoriale: Via San Sebastiano, 14 26100 Cremona – 0372 497233/223 – comunicazione@ats-valpadana.it

Studi recenti dimostrano che il grasso del latte non è dannoso per il sistema cardiovascolare e non favorisce l’insorgere della sindrome metabolica; al contrario, sono stati ipotizzati effetti benefici sulla salute dell’uomo, soprattutto in relazione alla presenza di alcuni acidi grassi. Tra questi vengono annoverati l’acido butirrico, ritenuto un agente antitumorale, l’acido oleico, che ha un’azione positiva sul rapporto LDL/HDL e che favorisce la diminuzione del colesterolo totale, gli acidi grassi omega 3 che proteggono dalle patologie coronariche.

Chi soffre di intolleranza al lattosio, può fare ricorso al latte delattosizzato o ad altre valide alternative, quali per esempio il latte di soia, di mandorle, di riso, che – se adeguatamente arricchiti degli apporti corretti – rappresentano efficaci alimenti.

“Il latte vaccino migliore – conclude Anna Marinella Firmi, Direttore del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria di ATS della Val Padana – è quello fresco ad alta qualità, sicuro dal punto di vista microbiologico ed ottimo per le proprietà organolettiche, prodotto anche nelle stalle del territorio dell’ATS della Val Padana, quindi un alimento italiano di cui essere fieri.”

Scarica il CS

Comunicato Stampa ATS Lombardia

Avatar

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>